VIVALDI UMANE PASSIONI

Produzione 2019, coreografia di Michele Merola

Coreografia: Michele Merola
Musica: Antonio Vivaldi
Disegno luci: Cristina Spelti
Costumi: Carlotta Montanari
Assistente alla coreografia: Paolo Lauri

Interpreti: MM Contemporary Dance Company (7 danzatori)


Ad ogni creazione, Michele Merola punta più in alto, convinto che sia possibile esprimere, in danza, gioie, tenerezze, rabbia, attese, pulsioni, tormenti. Ed è nelle pagine dei grandi compositori che Merola ama ricercare prospettive, simmetrie, assonanze tra l’umano sentire e la musica. Nasce da questa volontà l’incontro con Antonio Vivaldi, per una nuova produzione dove “il rapporto tra musica e movimento fa la parte da leone”, dice Merola. “Con Vivaldi e la musica barocca riscopro l'amore per il puro disegno coreografico, mentre l’ispirazione che trovo nei quadri di Marc Chagall - opere come Il compleanno (1915), Sulla città (1918), Amore sulla scena (1920) - ,  ha guidato il mio lavoro verso le passioni umane, l’evasione dal quotidiano per staccarsi da terra, l’ascolto delle emozioni interiori. In entrambi gli artisti, avverto una grande voglia di vita, bellezza, eleganza nel vivere”. Alcuni degli spartiti più noti del compositore si specchiano nei percorsi di Merola: i concerti per violino La Follia, L’Inquietudine, L’Estro Armonico, Il Favorito esprimono al meglio i sentimenti che scandiscono la vita di ognuno. Di fronte a questa grazia suprema, al vortice di intensità sonore e ricchezza di timbri, Merola pigia l’acceleratore delle dinamiche di movimento per sviluppare riflessioni nuove. Il coreografo visualizza quei temi con intimo coinvolgimento e taglio fortemente contemporaneo, li scolpisce in danza e nell’aria con la stessa passione e lo stesso furore dettati
dalle note.